Quando si sono diffuse le macchine da cucire?


Il cucito è un'arte che risale ad almeno ventimila anni fa. In origine, il cucito era una faccenda di aghi d'osso e di tendini d'animale. È solo nel XIV secolo che entrano in scena gli aghi di ferro.

Per secoli, il cucito è stato un'attività manuale. Vari tentativi di inventare una macchina da cucire apparvero per la prima volta alla fine del XVIII secolo. Tuttavia, le macchine da cucire non sono diventate di uso comune fino al 1800, quando si sono verificate diverse invenzioni importanti.

Macchine da cucire del 1800

Nel 1830, il sarto francese Barthelemy Thimonnier produsse la prima macchina da cucire funzionale. Walter Hunt seguì con la prima macchina a punto fisso nel 1832. John Fisher, un inventore inglese, tentò di combinare innovazioni cruciali nel 1844, ma ebbe un problema di brevetto.

Elias Howe rivoluzionò la scena con un ago con una cruna in punta e filo da due fonti. Più tardi, nel 1851, Issac Singer combinò le innovazioni di Hunt e Howe con i suoi miglioramenti che portarono a una battaglia per la violazione dei brevetti e al primo pool di brevetti negli anni 1850.

Cosa ha portato alla popolarità delle macchine da cucire?

Tutte queste innovazioni cruciali migliorarono l'industria del cucito. Inizialmente, il cucito era manuale. Manualmente significava cucire a 50 punti al minuto. La macchina di Elias Howe era cinque volte meglio. Insieme al punto annodato di Hunt e all'ago verticale e al sistema a pedale della Singer, le macchine per cucire divennero molto più efficienti.

All'inizio, le macchine da cucire erano industriali. Tuttavia, nel 1856, Singer addomesticò le macchine da cucire, rendendole ampiamente utilizzate. Questi fattori, insieme ai seguenti, portarono alla diffusione delle macchine da cucire.

Efficienza

Il cucito manuale era un lavoro pesante. A 50 punti al minuto, il tempo manuale più veloce, potevano volerci ore per cucire un indumento. Le macchine da cucire inizialmente erano cinque volte meglio, che migliorarono fino a venti volte più veloci alla fine del XIX secolo.

Questo significava che erano abbastanza efficienti per l'uso industriale. La macchina di Barthelemy Thimonnier produceva uniformi per l'esercito francese. Verso la metà del 1800, le macchine da cucire sfornavano abiti, scarpe e briglie che i sarti potevano vendere commercialmente.

  Come si pulisce e si olia una vecchia macchina da cucire?

Addomesticamento

Fino alla metà del 1800, le macchine da cucire erano dispositivi grandi, ingombranti e azionati a mano. Erano usate solo industrialmente, a causa delle operazioni tecniche richieste. Tuttavia, nel 1856, Singer presentò una versione più piccola a pedale (o a manovella) destinata all'uso domestico. Investì molto nelle parti intercambiabili, facendo salire i ricavi alle stelle.

I modelli per famiglie, come il Turtleback, erano più economici, affidabili e facili da usare. Cominciarono a dominare il mercato.

I locali e le donne, in particolare, sono in grado di avventurarsi nell'industria sartoriale, creando posti di lavoro per se stessi. Gruppi di auto-aiuto, società e associazioni hanno iniziato a insegnare la sartoria come abilità socio-economica. La sartoria ha aiutato le donne, in particolare, ad acquisire abilità di auto-aiuto e a migliorare il loro standard di vita.

Innovazione

Le vecchie varianti delle macchine da cucire erano inefficienti. Inizialmente, le macchine per cucire usavano aghi con ganci fino all'invenzione dell'ago a cruna di Howe. La sua navetta a due fili di origine migliorò la macchina da cucire.

Tuttavia, prima della Singer, il cucito era orizzontale e a manovella. Il sistema di funzionamento verticale dell'ago e del pedale della Singer cambiò tutto questo. Le macchine per cucire divennero facili da imparare ad usare e molto efficienti.

La messa in comune dei brevetti delle innovazioni di inventori importanti ha calmato le guerre dei brevetti degli anni 1850. Queste permisero sviluppi cruciali nell'industria del cucito che sono ancora in uso oggi. Il gancio rotante di Allen Wilson e i quattro movimenti di alimentazione e il dispositivo di tensione automatica di James Gibb alla fine degli anni 1850 hanno certamente migliorato le macchine da cucire.

Globalizzazione

Con la rivoluzione dell'industria del cucito in America negli anni 1850, le industrie manifatturiere stimolarono l'uso domestico. Questo portò all'ampio uso delle macchine a livello nazionale, che si diffuse rapidamente a livello internazionale.

  Le vecchie macchine da cucire valgono soldi?

Grandi aziende come Chadwick and Jones, Howe e infine Singer si espansero nei mercati europei. Stabilirono delle fabbriche nel Regno Unito e le loro macchine da cucire furono un successo immediato. Alcune aziende europee di macchine per cucire, come Husqvarna, acquisirono i diritti per riprodurre il modello americano Weed, diventando un successo immediato.

Promozione

All'inizio, le macchine per cucire erano fatte per un uso industriale mirato. Tuttavia, dopo l'esplosione della domanda di macchine da cucire domestiche, gli sforzi sono stati spinti a fare vendite a causa della concorrenza. Le marche erano in concorrenza tra loro e si concentravano sui ricavi. Le macchine da cucire erano durevoli, costruite per durare una vita e altamente innovative. Questo significava che allora costavano una fortuna.

Il marchio Singer fu ingegnoso nella promozione delle macchine da cucire. Hanno ideato un piano di acquisto a rate che ha aumentato le vendite. Hanno anche incoraggiato l'uso delle macchine da cucire da parte delle donne come attività socio-economica. Questo portò ad uno stimolo di organizzazioni di beneficenza e associazioni vestite di empowerment attraverso la sartoria.

Diversità

Le macchine da cucire antiche erano a manovella. Questo le rendeva lente e difficili da usare. Tuttavia, con l'invenzione della macchina a pedale negli anni 1850, le macchine per cucire divennero più veloci. Le macchine per cucire potevano produrre quasi mille punti al minuto, a differenza di alcune controparti a manovella. Anche se con ulteriori miglioramenti, la manovella manuale migliorò e fu venduta come variante alla versione a pedale per diversi modelli.

Alla fine del XIX secolo, la prima macchina da cucire elettrica entrò sul mercato. Tuttavia, non era portatile. Questo perché aveva bisogno di una fonte di energia per alimentare il suo motore. Fu negli anni '20 che entrarono in scena le prime macchine da cucire elettriche portatili e pratiche.

Domande frequenti

Quando è stata costruita la prima macchina da cucire?

Il primo fu John Heathcoat, un inventore britannico accreditato con la costruzione di un wrap-loom nel 1700. Charles Weisenthal seguì Thomas Saint, con un progetto brevettato, la cui riproduzione fallì.

  Quanti anni ha la mia macchina per cucire Montgomery Ward?

Seguirono diversi fallimenti di altri inventori in cerca di brevetto, fino a quando il sarto francese Barthelemy Thimonnier produsse la prima macchina da cucire funzionale. John Fisher, Walter Hunt, Elias Howe e Issac Singer nel 1800 fecero tutti delle innovazioni massicce che portarono alle attuali macchine da cucire di oggi.

Qual è stata la prima marca di macchine da cucire?

In origine, le macchine da cucire non erano prodotte commercialmente, tranne che per Barthelemy Thimonnier, che però non era associato a un marchio. Dopo le innovazioni e le guerre dei brevetti degli anni 1850, le marche di macchine da cucire cominciarono a spuntare.

Singer, Howe, Wheeler & Wilson, e Willcox & Gibbs si affacciarono sul mercato delle macchine da cucire a questo punto. Formarono il famigerato pool di brevetti degli anni 1850 e costruirono allora grandi aziende manifatturiere.

Cosa ha reso le macchine da cucire più popolari?

La popolarità delle macchine da cucire è aumentata con la loro efficienza nel cucire. Alla fine del 1800, le macchine da cucire facevano 900 punti al minuto. Tuttavia, ciò che ha stimolato l'uso è stato l'addomesticamento nel 1850.

All'inizio le macchine per cucire erano altamente industrializzate. Le macchine da cucire costruite per uso locale erano più piccole e facili da usare e far funzionare. Questo significava che la gente poteva acquisirle e usarle a un livello più piccolo. La promozione ha amplificato questo aspetto.

Un'invenzione d'impatto

Si può dire che le macchine da cucire sono una delle invenzioni del millennio. Hanno completamente rivoluzionato l'industria del cucito. Attualmente è impossibile immaginare che qualcuno faccia il cucito manuale. Altre innovazioni come il ricamo e la cucitura computerizzata sono ormai una forma d'arte. Quello che è iniziato come una ricerca per facilitare il cucito manuale è ora una professione rispettabile in tutto il mondo. Dobbiamo tutto questo a tutti gli eccezionali innovatori che insieme hanno contribuito a questo bellissimo mestiere.

Messaggi recenti