Quando è diventata popolare la lavatrice?


La moderna lavatrice elettrica che abbiamo imparato a conoscere e ad amare è diventata popolare negli anni 1930-1950. A questo punto, le vendite di lavatrici automatiche superarono per la prima volta le loro antiche controparti di lavatrici elettriche a strizzare.

Tutto iniziò negli Stati Uniti, con l'Europa che seguì in seguito, principalmente a causa dell'impatto economico della seconda guerra mondiale sul mercato europeo. Ben presto, le vendite di lavatrici elettriche si diffusero in tutto il mondo.

Prima di questo punto, la gente si lavava a mano o usava lavatrici a manovella. Le lavatrici usate prima dei loro discendenti moderni avevano un meccanismo a manovella che dominò il mercato dei consumatori fino alla fine del 1800.

La storia delle lavatrici a manovella

Inizialmente, i nostri antenati lavavano i vestiti a mano prima che le invenzioni nascessero nell'industria della lavanderia. Si affidavano all'uso di tecnologie semplici come le lavatrici e la follatura per svolgere le loro attività quotidiane di lavanderia. La follatura implicava il lavaggio e l'ispessimento dei vestiti in un approccio piuttosto aggressivo in cui venivano utilizzati martelli, mazze o piedi per la follatura.

Questo cambiò quando un professore tedesco, Jacob Christian Schäffer, progettò quello che assomigliava a una lavatrice manuale nel 1767. Il progetto prevedeva un dispositivo di legno simile a un tamburo con una struttura verticale a scopa nel mezzo. La struttura a scopa aveva delle strisce di legno alle estremità che assomigliavano a una scopa e che ruotavano per agitare i vestiti sulla superficie interna del tamburo.

Nel 1782, Henry Sidgier, un inventore britannico, fece un'invenzione notevole che pose le basi per le moderne lavatrici, la lavatrice a tamburo rotante. Azionata a mano, la lavatrice a tamburo rotante posta orizzontalmente migliorava l'agitazione dei vestiti.

Nel 1858, Hamilton-Smith fece brevettare un tamburo simile che includeva una rivoluzione inversa. Da allora, le lavatrici hanno iniziato a guadagnare popolarità nel settore commerciale e lentamente si insinuano nelle famiglie.

  Lavatrici antiche a manovella: Uno sguardo indietro a un pezzo di storia

Nel 1874, William Blackstone progettò un regalo di compleanno per sua moglie, diventando la prima lavatrice convenientemente fatta per uso domestico. La sua lavatrice divenne così popolare che iniziò la sua azienda di produzione di lavatrici. Questo portò alla popolarità delle lavatrici nelle case.

La lavatrice disponeva di un meccanismo di strizzatura precedentemente brevettato nel 1843 da un canadese, John Turnbull, che progettò notoriamente una lavatrice con rulli strizzatori.

Fino a questo punto, le lavatrici erano di legno, e con ulteriori miglioramenti, i tamburi di metallo sostituirono quelli di legno. I tamburi di metallo potevano essere ruotati sopra un fuoco aperto o una camera chiusa di fuoco, rendendo l'acqua abbastanza calda per un efficace lavaggio dei vestiti.

Fino alla fine del XIX secolo, le lavatrici erano a manovella o azionate manualmente, tranne le poche lavatrici commerciali a vapore.

L'introduzione delle lavatrici elettriche

Al volgere del 20° secolo, una rivoluzione industriale americana alimentata dalla commercializzazione dell'elettricità ha visto sempre più strutture e famiglie aggiunte alla rete elettrica nazionale. Questo portò all'elettrificazione delle macchine inventate in quel periodo.

Le lavatrici non sono rimaste indietro. L'inventore effettivo della lavatrice elettrica non è noto. Tuttavia, nel 1908, la Hurley Machine Company di Chicago, Illinois, debuttò la potente Thor, la prima lavatrice elettrica.

L'invenzione di Alva J. Fisher presentava una lavatrice a tamburo con una vasca galvanizzata e un motore elettrico. Dopo il suo successo commerciale, altre aziende si avventurarono con successo nell'industria delle lavatrici elettriche, con Maytag e Whirlpool Corporations che meritano menzioni degne di nota per aver reso popolari le lavatrici elettriche.

  Le vecchie lavatrici valgono qualcosa?

Negli anni '30, le lavatrici elettriche raggiunsero vendite record. Alla fine, nel 1934, la prima lavanderia automatica aprì a Fort Worth, Texas, gestita da un certo Andrew Klein. La struttura utilizzava la tecnica della moneta nella fessura per affittare le lavatrici, aprendo la strada all'ormai famoso business e rendendo popolare l'uso della lavatrice.

L'attenzione si è spostata sulla sicurezza elettrica e meccanica, dato che le lavatrici ad alimentazione elettrica non erano estranee a cortocircuiti ed elettrocuzioni. Le strizzatrici elettriche hanno causato molti infortuni, quindi sono state lentamente sostituite dalle centrifughe.

Lavatrici moderne

La lavatrice moderna divenne popolare negli anni '50, quando le lavatrici automatiche, aumentando le vendite, superarono le lavatrici elettriche a strizzatore.

Tutto iniziò nel 1937, dove in seguito alla competizione tra i produttori per migliorare le funzioni, John Chamberlain, lavorando per la Bendix Aviation Corporation, inventò e brevettò la macchina multifunzionale che poteva lavare, risciacquare e centrifugare in un unico ciclo.

La lavatrice automatizzata era costosa da produrre, poiché il cambio a 2 velocità e il timer che utilizzava non erano economici. Inoltre, doveva essere ancorata al terreno per evitare che si scuotesse.

L'azienda Hoover si presentò con cartucce e lettori meccanici per programmare diversi cicli di lavaggio. Presto le lavatrici automatizzate avrebbero incorporato timer elettromeccanici i cui progressi significarono l'uso di quadranti.

Col tempo, i produttori migliorarono la tecnologia per ridurre i costi. Motori controllati elettronicamente, utilizzando i sistemi di sospensione idraulica, reostati e tamburi angolati per facilitare il carico. Tutti questi hanno apportato miglioramenti significativi alla lavatrice automatizzata.

Alla fine, le lavatrici computerizzate hanno preso il centro della scena. Possono essere programmate per determinare certi fattori come la dimensione del carico e regolare i cicli di lavaggio di conseguenza.

  Quando sono state usate per la prima volta le lavatrici nelle case?

Domande frequenti

Quando sono state prodotte le prime lavatrici?

Le lavatrici sono state prodotte già alla fine del XVIII secolo. Molti inventori si sono inventati delle lavatrici a manovella di tecnologia semplice che sono state utilizzate nell'industria della lavanderia. Tuttavia, un accreditamento va a William Blacksmith per la fabbricazione delle prime lavatrici per uso domestico a metà del XIX secolo che rese popolari le lavatrici.

Quando sono state prodotte le prime lavatrici moderne?

Le lavatrici moderne sono state prodotte originariamente negli anni '30. Fu allora che John Chamberlain, lavorando per la Bendix Aviation Corporation, inventò e brevettò la macchina multifunzionale che poteva lavare, risciacquare e centrifugare in un unico ciclo. Fu il pioniere della prima lavatrice automatizzata, un antenato della lavatrice moderna.

Cosa ha portato alla popolarità delle lavatrici?

Le lavatrici sono diventate popolari grazie alla comodità di fare il bucato a casa. All'inizio il bucato era un lavoro di routine. Le macchine a manovella alleviavano questo peso. Tuttavia, le lavatrici elettriche, pur essendo ancora azionate manualmente, hanno reso il processo quasi senza sforzo. Le lavatrici automatizzate liberarono ulteriormente il fare il bucato, permettendo alle persone di concentrarsi su altre priorità.

Cosa c'è dopo?

Le lavatrici hanno fatto molta strada dalle versioni a manovella del 18° secolo alle moderne versioni programmabili che abbiamo oggi, tutto in nome della ricerca di un modo più facile di lavare i vestiti.

Per le persone che usano le lavatrici, è praticamente impossibile immaginare la vita senza le lavatrici. Tutto questo grazie a una ricca storia e a una serie di invenzioni che hanno gettato le basi per ciò che usiamo oggi. Sarà interessante vedere come si svilupperanno in futuro.

Messaggi recenti